È probabilmente la più ampia tra le calette che si trovano all’interno della riserva dello Zingaro. Dalla forma quasi circolare, la baia si caratterizza per ciottoli bianchi, insenature naturali, scogliere e per un mare cristallino e sempre calmo. Cala della ‘Disa, che prende il nome dalla pianta di ampelodesma di cui è molto popolata, è un vero gioiello naturale capace di lasciare i suoi visitatori senza fiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *